23 aprile: Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore

A partire dal 1995, il 23 aprile si celebra la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore ed è un evento patrocinato dall’UNESCO per promuovere la lettura, la pubblicazione di libri e la protezione della proprietà intellettuale tramite il Copyright.

Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore – La storia

Le origini di questa festa sono da ricercare in Spagna, più precisamente a Barcellona, nel 1926 quando lo scrittore ed editore valenzano Vincent Clavel Andrés (1888-1967) si fece promotore di una festa del libro, inizialmente celebrata il 7 ottobre.

Su decreto reale, nel 1930 la Festa fu spostata al 23 aprile per commemorare due importanti autori morti il 23 aprile 1616: lo spagnolo Miguel de Cervantes (1547-1616) e l’inglese William Shakespeare (1564-1616).

Nel 1964 questa Festa venne adottata anche da tutti i paesi di lingua spagnola e portoghese, mentre nel 1993 fu la volta dei paesi dell’Unione Europea di celebrare la Festa del libro il 23 aprile.

Infine, nel 1995 l’UNESCO, grazie alle pressioni dell’Unione Internazionale Editori, ha istituito la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore da celebrarsi ogni anno il 23 aprile.

San giorgio e la tradizione catalana

A Barcellona il 23 aprile viene anche celebrata la festa del patrono della città: San Giorgio. Dal 1930 in poi, le due Feste si sono celebrate lo stesso giorno e la tradizione catalana per cui ogni uomo regala una rosa alla propria compagna, si è legata alla Festa del libro.

23

La tradizione catalana di regalare una rosa alla propria compagna nel giorno di San Giorgio risale al Medioevo e si ricollega all’episodio di San Giorgio e il drago, in cui Giorgio raccolse una rosa, nata dal sangue del drago appena ucciso, da regalare alla Principessa.

Così è nata una tradizione che unisce entrambe le Feste: gli uomini regalano una rosa alla loro compagna e in cambio ricevono un libro.

Inoltre, fra i librai catalani è nata la tradizione di regalare una rosa ad ogni donna che acquista un libro nel giorno della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore.

 

Precedente Le 8 Meraviglie del Piemonte - Patrimonio Mondiale UNESCO Successivo Il ragazzo che leggeva Maigret - Francesco Recami