La Grande Muraglia Cinese Patrimonio UNESCO

Simatai 033

La Grande Muraglia dei 10.000 Li 

Con i suoi circa 6430 km di lunghezza, la Grande Muraglia (长城, Chángchéng) si estende dal Mar Giallo, a est, fino al deserto del Gobi. La Grande Muraglia è il risultato di quasi 2000 anni di lavori, la sua costruzione infatti ebbe inizio nel III secolo a. C. con l’imperatore Qin Shihuang (秦始皇, Qínshǐhuáng), primo imperatore della dinastia Qin (秦, Qín)  e terminò solamente nel XVII secolo d. C. sotto la dinastia Ming (明, míng).

Nel 1985 la Grande Muraglia è stato il primo sito cinese a essere inserito nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO. Oggi la Cina con i suoi 48 siti è il secondo Paese al mondo per siti Patrimonio UNESCO, seconda solo all’Italia con i suoi 51 siti.

Nel libro bilingue “Guida al Patrimonio dell’Umanità di Italia e Cina”, nato da una collaborazione fra ANGI e Centro per l’UNESCO di Torino, vengono presi sia i siti italiani sia i siti cinesi con descrizioni dettagliate, storia e curiosità. Il primo volume analizza i 50 siti italiani (il volume è aggiornato al 2014 e il 51° sito italiano è stato aggiunto a Giugno 2015) prima in italiano, con testi a cura del Centro per l’UNESCO di Torino, e poi in cinese con i testi tradotti dai traduttori di ANGI. Nel secondo volume invece, si analizzano i 47 siti cinesi (il 48° è stato inserito nella Lista solo a giugno 2015) con in italiano realizzati da ANGI e i testi in cinese ufficiali inviati dalla CNFUCA (Federazione Cinesi dei Centri e Club UNESCO). L’opera è stata presentata nel maggio del 2015 presso il Salone Internazionale del Libro di Torino e a ottobre 2015 a Expo 2015 a Milano presso il Padiglione Cinese.

angi-presentazione-guida-al-patrimonio-unesco-della-umanita-di-italia-e-cina_940x400

Fonti:

 

Visualizza la sezione del Blog di CP Traduzioni dedicata al Patrimonio UNESCO

 

Precedente Giochi di società - Alessandra Cesana Successivo Una nuova vita - Alessandra Cesana