Inkheart – La leggenda di cuore d’inchiostro

Il mio post di oggi non parlerà né di libri né di traduzioni ma di un film, tratto da un romanzo di Cornelia FunkeInkheart – La leggenda di cuore d’inchiostro mi ha colpito, non solo per la bellissima storia, l’eccellente recitazione e i continui riferimenti a romanzi famosi, ma soprattutto per l’idea del romanzo nel romanzo, con il coinvolgimento dello stesso autore.

Inkheart – La leggenda di cuore d’inchiostro

Inkheart – La leggenda di cuore d’inchiostro è un film del 2008 diretto da Iain Softley e prodotto dalla New Line Cinema, un’importante casa di produzione americanaIl film, basato sul romanzo Cuore d’inchiostro di Cornelia Funke, è uscito in Italia nel febbraio 2009.

inkheart

Protagonista della vicenda è Mortimer “Mo” Folchart, interpretato da Brendan Fraser, un rilegatore di libri, conosciuto come “il medico dei libri”. Una notte, leggendo un libro fantasy intitolato Inkheart, sua moglie Resa scompare misteriosamente. Nove anni dopo l’accaduto, Mo vive con la figlia dodicenne Meggie e passa la maggior parte del suo tempo alla ricerca di volumi antichi da restaurare. Mortimer sa di essere una “Lingua di Fata” e per questo non ha più letto nulla ad alta voce dalla sera della scomparsa della moglie.

Una “Lingua di Fata” è una persona in grado di portare nel mondo reale i personaggi dei romanzi che legge ad alta voce. Questo è un dono molto pericoloso, perché per ogni personaggio di un libro che arriva nel mondo reale, una persona reale prende il suo posto nelle pagine del libro, come successe nove anni prima alla moglie di Mo.

In una vecchia libreria, Mo trova una copia di Inkheart e subito viene avvicinato da Dita di Polvere, personaggio che lui stesso ha portato fuori dal libro, il quale lo avverte che il malvagio Capricorno e i suoi scagnozzi sono sulle sue tracce. Mo decide di affidarsi all’aiuto di Dita di Polvere e della figlia per ritrovare la moglie.

Precedente Un ottantaduenne, un gatto e una fantastica vacanza - J. B. Morrison Successivo Non dirmi che hai paura - Giuseppe Catozzella