La concessione del telefono – Andrea Camilleri

La concessione del telefono

La concessione del telefono è un romanzo di Andrea Camilleri, edito da Sellerio nel 1998, ambientato nella Vigata di fine Ottocento, più precisamente fra il 1891 e il 1892. Il protagonista del romanzo è Filippo (“Pippo”) Genuardi, che scrive al prefetto Marascianno per richiedere l’installazione di una linea telefonica fra il suo magazzino e l’abitazione del suocero, un importante e ricco uomo d’affari. Una serie di equivoci, metterà il Genuardi in una posizione assai scomoda: verrà infatti sospettato dal prefetto Marascianno di essere un agitatore socialista e dovrà dimostrargli il contrario.

La concessione del telefono

La concessione del telefono: fra “cose dette” e “cose scritte”

La concessione del telefono non segue nessuno degli schemi classici del romanzo e alterna due tipi di scrittura: uno dedicato a quelle che Camilleri chiama “cose scritte” e l’altro dedicato alle “cose dette”. Le “cose scritte” sono le circolari degli uffici pubblici, gli articoli di giornale o le lettere, siano esse missive ufficiali o semplici bigliettini fra amici mentre invece, le “cose dette” sono semplicemente i dialoghi fra i personaggi che vengono riportati come in un copione teatrale, senza però le indicazioni sceniche.

Il romanzo è caratterizzato dalla particolare armonia con cui “cose dette” e “cose scritte” si alternano. Inoltre, lo stile scorrevole di Camilleri fa sì che il lettore, anche di fronte a lettere e messaggi scritti, non abbia bisogno di ulteriori chiarimenti e disponga di tutte le informazioni di cui ha bisogno per sedersi comodo e godersi questa divertentissima commedia degli equivoci.

L’autore: Andrea Camilleri

Andrea Camilleri esordisce come scrittore nel 1978 pubblicando il romanzo Il corso delle cose, ma il successo arriva nel 1994 quando pubblica La forma dell’acqua, il primo romanzo poliziesco che vede protagonista il commissario Montalbano

Dal 1994 in poi, Camilleri pubblica un’infinita serie di romanzi, sia storici che polizieschi, tutti pubblicati con Sellerio. Nel 2016, sempre con Sellerio, pubblicherà il suo centesimo romanzo, L’altro capo del filo, un’indagine del Commissario Montalbano.

Precedente La via del male - Robert Galbraith Successivo L'altro capo del filo - Andrea Camilleri