La grande rapina di Nizza – Ken Follett – R. L. Maurice

La grande rapina di Nizza (titolo originale The rats of Nice. Robbery under the streets of Nice) è un romanzo del 1978. In Italia è stato pubblicato, nella traduzione di Francesco Ricci, nel 1996 da Newton Compton.

La grande rapina di Nizza: i fatti del 1976

I fatti narrati nel romanzo La grande rapina di Nizza sono la ricostruzione fedele dei fatti del 1976, quando la banda del rapinatore Albert Spaggiari assaltò il caveau della filiale nizzarda della Société Génerale.

La rapina di Nizza del 1976 passò alla storia come la più grave della storia francese: furono rubati ben 100 milioni di franchi. Proprio come si legge nel romanzo, i rapinatori agirono indisturbati passando attraverso il sistema fognario della città.

La Grande rapina di Nizza: il mistero

Il mistero del romanzo La grande rapina di Nizza riguarda la sua paternità: Ken Follett infatti, con un comunicato del 1996 (come si può leggere in quest’articolo di Repubblica) dichiara di non essere lui l’autore dell’opera, ma di aver semplicemente corretto le bozze e modificato qualche parte. Un lavoro svolto (e pagato, come precisa la Newton e lo stesso Follett) quando lo scrittore gallese era agli inizi della sua carriera.

L’opera sarebbe quindi da attribuire a R. L. Maurice. Ma chi è R. L. Maurice? In realtà si tratta di tre persone, tre giornalisti che hanno deciso di firmarsi con i loro nomi di battesimo: René, Luis e Maurice.

Sans haines, sans armes et sans violence

Questa è la frase che gli investigatori ritrovano all’interno del caveau e che riassume la filosofia di Albert Spaggiari, il capo della banda: ladri sì, ma non violenti.

Ampio spazio viene dato alla descrizione della figura di Albert Spiaggiari: un uomo con un passato da estremista, era infatti un membro dell’OAS (Organisation de l’armée secrète), il gruppo paramilitare che raggruppava i sostenitori della presenza coloniale francese in Algeria.

 

Precedente Azione e reazione - Marco Malvaldi Successivo Il senso del dolore. L'inverno del Commissario Ricciardi - Maurizio De Giovanni