L’altro capo del filo – Andrea Camilleri

Montalbano ne L’altro capo del filo indaga… e non solo a Vigata

L’altro capo del filo è il romanzo con cui Andrea Camilleri ha raggiunto l’invidiabile traguardo di 100 libri pubblicati in carriera. Si tratta di un romanzo della saga di Salvo Montalbano, per la precisione il 28° della serie (se si escludono le raccolte e i racconti).

Salvo e i suoi uomini sono alle prese con gli sbarchi dei migranti al porto di Vigata. Tutti danno una mano: Beba, la moglie di Mimì, serve i pasti preparati da Enzo, il proprietario del ristorante preferito da Montalbano e persino Catarella presta servizio durante questi sbarchi notturni. Questo clima di nervosismo fa da sfondo alla vicenda principale del romanzo: l’omicidio di Elena, una sarta cinquantenne che Montalbano aveva appena conosciuto. Montalbano si troverà a rimestare in un passato torbido per tentare di scoprire la verità. Ce la farà a sbrogliare la matassa?

 

L'altro capo del filo - Andrea Camilleri - Montalbano

“A un certo punto del gomitolo ristò sulo l’autro capo. Allura Montalbano si susì e accomenzò a secutare il filo. Il filo acchianava supra agli scalini e lui se li fici a uno a uno. Ora era arrivato nell’appartamento. Il filo proseguiva lungo tutto il corridoio e po’ girava scomparenno dintra alla porta della càmmara di letto di Elena. Ci trasì. Il filo finiva propio al centro del pavimento, pariva un signali tracciato con il gesso blu. Rinaldo era scomparuto.”  

L’autore: Andrea Camilleri

Andrea Camilleri esordisce come scrittore nel 1978 pubblicando il romanzo Il corso delle cose, ma il successo arriva nel 1994 quando pubblica La forma dell’acqua, il primo romanzo poliziesco che vede protagonista il commissario Montalbano

Dal 1994 in poi, Camilleri pubblica un’infinita serie di romanzi, sia storici che polizieschi, tutti pubblicati con Sellerio. Nel 2016, sempre con Sellerio, pubblicherà il suo centesimo romanzo, L’altro capo del filo, un’indagine del Commissario Salvo Montalbano.

Precedente La concessione del telefono – Andrea Camilleri Successivo Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve - Jonas Jonasson

Un commento su “L’altro capo del filo – Andrea Camilleri

  1. Montaalbano sbroglia sempre la matassa. A volte in maniera non proprio ortodossa ma la soluzione del caso la trova sempre.
    Lo adoro!!!!!

I commenti sono chiusi.