Le solite sospette – John Niven

Le solite sospette è un romanzo del 2016 dello scrittore e sceneggiatore scozzese John Niven. In Italia il libro, con la traduzione di Marco Rossari è edito da Einaudi.

Qualche tempo fa ho letto un post sul gruppo Facebook “Leggo Letteratura Contemporanea” che parlava di questo libro e lo consigliava… dopo averlo letto posso solo essere soddisfatto di aver seguito quel consiglio 🙂

Le solite sospette: Susan e Julie

Susan, la protagonista di Le solite sospette, vive insieme al marito Barry nella sonnacchiosa cittadina di Wroxham, nel Dorset.

Susan è una casalinga, ha appena compiuto sessant’anni e nel tempo libero si dedica alla sua passione: il teatro. Susan fa la costumista e si occupa degli effetti speciali nella piccola compagnia locale dei Guitti di Wroxham.

Barry è un uomo d’affari, sempre dedito al lavoro e mai agli eccessi fino a quando, il giorno della sua morte, Susan scopre che il marito ha condotto una vita segreta di eccessi fin dagli anni Ottanta.

Questa vita sregolata di Barry ha minato le loro finanze e le sue pratiche, per così dire, poco chiare hanno prosciugato il loro conto in banca. Dopo poco tempo, Susan vedrà anche la sua casa pignorata dalla banca e si troverà senza un tetto sulla testa.

Susan allora si reca, in lacrime, a casa della sua migliore amica, Julie per parlare dei suoi problemi e per la prima volta dopo tanti anni, Susan si sbronza.

Con l’aiuto dell’alcol, Susan prende una decisione: rapinerà la banca che le vuole pignorare la casa e scappera lontano, magari in America del Sud, a concedersi i lussi che non si è mai permessa e a godersi la vita.

La gang

Per l’organizzazione della rapina, le due amiche decidono di rivolgersi a un professionista, un ex di Julie che si fa chiamare “Stimmate”. L’uomo accetta di istruire Susan e Julie e decide di entrare a far parte della banda ma dice anche che è necdessario trovare altre due persone. Detto fatto: Susan e Julie decidono di coinvolgere Ethel, una novantenne sulla sedia a rotelle che risiede nell’ospizio dove Julie va a fare le pulizie e Jill, un’amica di Susan.

La gang entra in azione e… ce la farà a rapinare la banca e a farla franca, coronando così il sogno di una fuga in America del Sud?

Le solite sospette è un romanzo esilarante, che vi terrà col fiato sospeso dalla prima all’ultima pagina. Non mancano i colpi di scena e gli incontri inaspettati.

Precedente Essere Nanni Moretti - Giuseppe Culicchia Successivo Torino senza vie di mezzo - Marianna Martino