L’inverno del mondo – Ken Follett

L’inverno del Mondo – Il secondo libro della Trilogia del Secolo

il secondo libro della Trilogia del Secolo narra le vicende di cinque famiglie, che già erano state protagoniste nel primo libro (La caduta dei giganti), attraverso l’ascesa al potere di Adolf Hitler, la guerra di Spagna, il secondo conflitto mondiale, il dopoguerra e l’inizio della Guerra Fredda.

Le vicende narrate nel libro, hanno inizio nel 1933 quando la Germania, che stava attraversando il difficile periodo dopo il primo conflitto mondiale, vide l’ascesa al potere di Hitler e del Nazionalsocialismo culminata con l’approvazione del Decreto dei Pieni Poteri, con il quale Hitler diventa un dittatore.

Dopo un’analisi della situazione europea, fatta con gli occhi di una famiglia tedesca e di una inglese che vedono lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, si passa alla famiglia Dewar e alla situazione statunitense. In questo caso, il protagonista vive in prima persona l’attacco giapponese a Pearl Harbour e l’intervento degli Stati Uniti.  

L'inverno del mondo

Nell’estate del 1945, quando in Europa la guerra è ormai finita, in Giappone si continua a combattere e gli Stati Uniti decidono di sganciare due bombe atomiche, su Hiroshima e Nagasaki, per mettere fine al conflitto.

Nel mentre, l’Europa assiste alle atrocità del dopoguerra: stupri e saccheggi fanno eco alle tragedie del conflitto appena concluso.

La scorrevolissima narrazione di Ken Follet ci condurrà attraverso questo clima di incertezza, di instabilità e tensione che culminerà nell’inizio della .Guerra Fredda.

Ken Follett: l’autore

Ken Follett, pseudonimo di Kenneth Martin Follett, è un famoso scrittore britannico, gallese per la precisione, considerato un maestro delle spy story (Il volo del calabrone, La cruna dell’ago), del thriller (Il terzo gemello, Le gazze ladre) e del romanzo a sfondo storico (Una fortuna pericolosa, La caduta dei giganti, L’inverno del mondo, I giorni dell’eternità , Un luogo chiamato libertà, Una fortuna pericolosa). 

 

Precedente Lui è tornato - Timur Vermes Successivo La stellina triste - Alessandra Cesana