Orfani Bianchi – Antonio Manzini

Orfani bianchi è un romanzo di Antonio Manzini edito nel 2016 da Chiarelettere. L’autore romano, celebre per i romanzi del vicequestore Rocco Schiavone (da cui è stata tratta anche una serie TV), abbandona temporaneamente il genere giallo/poliziesco come già era successo con Sull’orlo del precipizio (2015) e regala ai suoi lettori un romanzo potente e bellissimo,  che sa commuovere ma che è, al tempo stesso, duro e crudo.

orfani-bianchi

Orfani bianchi e la protagonista femminile

“Volevo misurarmi con un personaggio femminile. Una donna unica con una vita difficile che per trovare un angolo di serenità è pronta a sacrifici immensi”

Con queste parole Antonio Manzini descrive alla perfezione Mirta, la protagonista del suo romanzo. Mirta è una giovane donna moldava emigrata in Italia e lavora come badante a Roma. Mirta ha lasciato in Moldavia una madre e un figlio, con i quali resta costantemente in contatto via mail grazie alla mediazione di padre Boris, il prete del suo villaggio in Moldavia. Il primo duro colpo alla vita di Mirta arriva quando perde il lavoro e quindi anche la casa. Mirta si ritrova sola, in una città che non è la sua, senza casa e senza lavoro.

Per fortuna, grazie alla sua migliore amica, riesce a trovare una sistemazione in un appartamento condiviso con altre persone e un lavoro in un’impresa di pulizie. Mirta però non è soddisfatta e vorrebbe trovare un lavoro che le permetta di guadagnare abbastanza per portare suo figlio Ilie a vivere a Roma.


orfani-bianchi-manzini

Orfani bianchi: un romanzo fuori dalle righe

Orfani bianchi è un pugno nello stomaco che ci costringe a guardare in faccia alla realtà anche se questa realtà non ci piace. Antonio Manzini riesce a scrivere un romanzo bellissimo che porta al centro della storia quei personaggi che normalmente ne vivono ai margini, non di certo per loro volontà. Manzini, con un tono schietto e ironico, riesce a toccare argomenti scomodi e corde fragili, che spingono il lettore alla riflessione… insomma, un romanzo da 10 e lode!

Precedente Sacri Monti in Piemonte - Patrimonio UNESCO Successivo Siti palafitticoli in Piemonte - Patrimonio UNESCO

Un commento su “Orfani Bianchi – Antonio Manzini

  1. Macondo il said:

    Un Manzini insolito. Orfani bianchi è uno dei libri più belli che ho letto nel 2016!

I commenti sono chiusi.