Patria – Fernando Aramburu

Patria è un romanzo di Fernando Aramburu pubblicato nel 2016 in Spagna, dove è primo in classifica da oltre un anno. In Italia il romanzo è edito nel 2017 da Guanda nella traduzione di Bruno Arpaia.

I protagonisti del romanzo sono 9, divisi in due famiglie: da una parte la famiglia di Bittori, moglie del Txato e madre di Xabier e Nerea e dall’altra Miren, moglie di Joxian e madre di Arantxa, Joxé Mari e Gorka.

Patria: amici o nemici?

Le due famiglie protagoniste di Patria vivono in un paesino della regione spagnola dei Paesi Baschi, vicino a San Sebastián, in un periodo segnato dai continui attentati dell’ETA, il partito indipendentista basco.

Bittori e Miren sono amiche fin da quando erano giovani e ogni sabato vanno in città a fare compere a bere il tè e a divertirsi. Anche i loro mariti sono diventati molto amici: condividono la passione per il ciclismo, si ritrovano al bar Pagoeta e insieme giocano al mus. Insomma, due famiglie di amici in cui anche i figli diventano amici gli uni degli altri.

Il Txato, piccolo imprenditore a capo di una ditta di trasporti che dà lavoro a gente del paese, sarà preso di mira dall’ETA: prima gli vengono richiesti dei soldi e poi, quando il Txato decide di smettere di pagare, sui muri del paese compariranno scritte intimidatorie nei suoi confronti.

Patria: due famiglie divise dall’odio

Dopo la comparsa delle prime scritte intimidatorie dell’ETA, l’atteggiamento di tutti i compaesani verso Bittori e il Txato comincia a cambiare: la gente non li saluta più, i negozianti si rifiutano di servirli, quando qualcuno li vede per strada cambia marciapiede… insomma, in breve la famiglia di Bittori è isolata e non li salutano più nemmeno Miren e Joxian.

Non molto tempo dopo, il Txato viene assassinato davanti a casa e questo episodio segnerà il definitivo punto di rottura fra le due famiglie. Sembra proprio che lo strappo non potrà più essere ricucito e che l’odio riesca a vincere su tutto.

Ma sarà proprio così?

 

Precedente Ebook o cartaceo? - Ebook reader o libro cartaceo? Successivo Pulvis et umbra - Antonio Manzini