Uno strano caso per il commissario Calligaris – Alessandra Carnevali

Uno strano caso per il commissario Calligaris è un romanzo di Alessandra Carnevali edito nel 2016 da Newton. Il libro è stato pubblicato per la prima volta in edizione digitale sul sito Ilmiolibro.IT e ha vinto il premio “Il mio esordio”.

Uno strano caso per il commissario Calligaris

Il commissario Adalgisa Calligaris, 40 anni, dopo aver la votato in Campania, chiede il trasferimento a Rivorosso Umbro per poter restare vicino alla madre.

Adalgisa ha ricordi dolorosi legati a Rivorosso perché nel periodo dell’adolescenza lei era una ragazza studiosa ma evitata da tutti, veniva presa in giro dai suoi compagni perché era sovrappeso e poco attraente.

Allora l’Adalgisa adolescente si chiudeva in casa, sola, in compagnia dei suoi libri e non usciva quasi mai, se non quando la madre la supplicava.

E anche adesso, a 40 anni, non ha nessuna intenzione di fare vita mondana a Rivorosso e preferirebbe dedicarsi completamente al lavoro.

Il commissariato di Rivorosso

Adalgisa, al commissariato di Rivorosso, può contare sull’aiuto di sei persone: l’agente semplice Briganti, il sovrintendente Sergio Fava, l’agente Adamo Ritagli, l’agente Monica Bellucci, l’agente Angiolo Castoro e l’ispettore Corvo.

Rivorosso: un paese tranquillo

A Rivorosso non succede mai nulla. Siamo sicuri?

Adalgisa è arrivata al commissariato di Rivorosso appena da un giorno e subito si ritrova a indagare su un presunto suicidio.

Infatti, in un casale abbandonato viene ritrovato il cadavere di una donna con una pistola in mano. Apparentemente la soluzione del caso è semplice: suicidio.

Ma Adalgisa non si accontenta delle apparenze e comincia a indagare.

Uno strano caso per il commissario Calligaris è un romanzo divertente, piacevolissimo da leggere e con avvincenti colpi di scena.

Mentre lo leggevo ho pensato parecchie volte a come classificare questo romanzo e mi sono risposto accostandolo al genere domestic noir di cui incarna alcune caratteristiche.

Cos’è il domestic noir?

 

 

Precedente Burcina: prossimo sito piemontese candidato al Patrimonio UNESCO? Successivo Salone Internazionale del Libro 2017 di Torino