Cent’anni di solitudine: in arrivo la serie tv su Netflix

Cent’anni di solitudine, il capolavoro del 1967 con cui Gabriel García Márquez ci ha portati a spasso per Macondo, diventerà una serie tv prodotta da Netflix.

«Molti anni dopo, di fronte al plotone di esecuzione, il colonnello Aureliano Buendía si sarebbe ricordato di quel remoto pomeriggio in cui suo padre lo aveva condotto a conoscere il ghiaccio. Macondo era allora un villaggio di venti case di argilla e di canna selvatica costruito sulla riva di un fiume dalle acque diafane che rovinavano per un letto di pietre levigate, bianche ed enormi come uova preistoriche. Il mondo era così recente, che molte cose erano prive di nome, e per citarle bisognava indicarle col dito».

Il bellissimo incipit di “Cent’anni di solitudine”

Cent’anni di solitudine e il cinema

Dalla pubblicazione di Cent’anni di solitudine alla sua morte, avvenuta nel 2014, Márquez aveva espresso il suo rifiuto verso una trasposizione cinematografica dell’opera non in lingua spagnola. Egli infatti desiderava che fosse la sua lingua madre a dare voce, anche al cinema, a quei racconti, agli avvenimenti di quel suo regno immaginario sulla costa caraibica della Colombia.

E inoltre, egli temeva che un solo film (o più di uno) potesse non essere sufficiente a raccontare tutte le storie di sette generazioni di Buendía e la storia della nascita di Macondo.

La serie di Netflix sarà prodotta in lingua spagnola e sarà interamente girata in Colombia, come voleva Gabo.

Inoltre secondo Rodrigo García, come riportato in un articolo di Repubblica del 6 marzo, “negli ultimi tre o quattro anni il livello, il prestigio e il successo di serie e mini-serie è cresciuto notevolmente”. Ecco quindi la decisione di cedere i diritti per la trasposizione cinematografica dell’opera al colosso Netflix.

La serie tv

Le indiscrezioni sulla serie non sono molte: la serie sarà prodotta in lingua spagnola da Netflix e Rodrigo e Gonzalo García Barcha, i figli di García Márquez, saranno coinvolti in qualità di produttori esecutivi.

E per quanto riguarda la trama, beh, non credo siano necessarie anticipazioni! Non ci resta che aspettare la data di uscita della serie e… prepararci a tornare a Macondo.

Precedente Siti UNESCO in Italia a portata di treno Successivo Bianco letale - Robert Galbraith