L’amore ai tempi del Covid-19 – Antonio Manzini

L’amore ai tempi del Covid-19 è un racconto dello scrittore romano Antonio Manzini, pubblicato in versione digitale sul sito di Sellerio nei giorni scorsi.

Il racconto, il cui titolo strizza l’occhio al celebre L’amore ai tempi del colera di Gabriel García Márquez, è un omaggio che Manzini ha voluto fare a tutti i lettori in un periodo buio e difficile.

L'amore ai tempi del Covid-19 cop

Il racconto infatti è scaricabile gratuitamente dal sito dell’editore siciliano con tanto di videomessaggio di Manzini che invita i suoi lettori a effettuare una donazione a favore dell’Ospedale Spallanzani di Roma per sostenere l’emergenza da Coronavirus.

A poche settimane dall’uscita di Ah l’amore, l’amore, Rocco Schiavone ci accompagna attraverso un’Aosta blindata (come tutto il resto della Nazione) e alle prese con l’emergenza Coronavirus.

L’amore ai tempi del Covid-19: un’indagine di Rocco Schiavone

Manzini regala un sorriso ai suoi lettori in un periodo in cui non c’è tanto da sorridere e lo fa attraverso un’indagine del burbero vicequestore Rocco Schiavone.

Dopo un’introduzione che descrive la situazione causata dall’emergenza sanitaria nel Paese e ad Aosta, Manzini ci fa entrare nella Questura di Aosta, dove Rocco Schiavone si è preso qualche giorno a casa e ha affidato il timone della nave al viceispettore Antonio Scipione.

Rocco però deve tornare all’azione quando in città viene commesso un omicidio, una brutta storia. E per Rocco una rottura di coglioni del decimo livello, superata solo dal virus, che ovviamente va oltre il decimo livello nella sua personale scala di giudizio delle rotture di coglioni.

L'amore ai tempi del Covid-19

Un racconto dal retrogusto amaro ma…

L’indagine ha un retrogusto amaro, molto amaro per Rocco ma gli fa nascere anche nuovi sentimenti, nuove speranze e un modo nuovo di vedere la sua convivenza forzata con Cecilia e Gabriele.

Non voglio fare nessuna anticipazione sul racconto di Manzini, ma posso tranquillamente dire che ho apprezzato molto la parte introduttiva del racconto, dove l’autore parla delle tante polemiche e teorie complottiste che sono nate intorno al Coronavirus.