Vipera. Nessuna risurrezione per il commissario Ricciardi – Maurizio De Giovanni

Vipera. Nessuna risurrezione per il commissario Ricciardi è un romanzo del 2010 di Maurizio De Giovanni, edito da Einaudi. Il romanzo è il settimo della saga dedicata al commissario Ricciardi, successivo a L’omicidio Carosino.

 

Vipera. Nessuna resurrezione per il commissario Ricciardi

Siamo a Napoli, nel 1932, manca una settimana a Pasqua e la città si sta preparando ad accogliere la primavera: i primi refoli di aria primaverile stanno riaccendendo gli animi degli abitanti di Napoli e tutti si preparano a godersi i giorni di festa.

Al Paradiso, uno dei bordelli più famosi di tutta Napoli, viene ritrovato il cadavere di Vipera, la prostituta più famosa della città, e Ricciardi e Maione vengono chiamati a indagare sul caso.

Intorno a Vipera si muovevano sentimenti forti: la prostituta era molto richiesta da tutti i clienti, ma in particolare da due, Peppe ‘a frusta, il verduriere e Ventrone, un commerciante di arredi sacri.

Un indagine difficile

Le indagini risultano complicate fin dal primo momento, fin dalla prima occhiata di Ricciardi alla camera di Vipera: qui, infatti, Ricciardi vede come sempre il fantasma della vittima e sente le sue ultime parole, che però si prestano a diverse interpretazioni e non riescono a dare indizi utili al commissario Ricciardi.

Livia e il dottor Modo

Questa volta le vicende che vediamo sullo sfondo sono due ed entrambe coinvolgono direttamente Ricciardi.

La prima è legata a Livia, la quale è sempre più delusa dal comportamento del commissario e merita addirittura di tornare a Roma. Nel mentre Enrica, in combutta con Rosa, vuole utilizzare le sue abilità culinarie per conquistare il cuore del commissario.

La seconda vicenda, invece, riguarda il dottor Modo, collega e, a suo modo, amico di Ricciardi e del brigadiere Maione. Il dottore, che come ben sappiamo è intollerante al regime fascista e mal sopporta le istituzioni, finisce nei guai per via di una zuffa con dei picchiatori fascisti…

Il commissario Ricciardi ce la farà anche stavolta a trovare il bandolo della matassa e a risolvere tutte le questioni in sospeso?

Precedente La casa di carta: la serie tv non in lingua inglese più vista di sempre Successivo La tripla vita di Michele Sparacino - Andrea Camilleri

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.