Sebino Express: un viaggio nella storia

Sebino Express: in viaggio sul treno storico a vapore attraverso i magnifici vigneti della Franciacorta e gli splendidi paesaggi del Lago d’Iseo

Il “Sebino Express” in partenza dalla stazione di Brescia

Sebino Express

Sebino Express, questo è il nome del meraviglioso treno storico a vapore che sabato 9 settembre mi accompagnato in un affascinante viaggio nella storia. E no, non sono partito dal binario 9 e 3/4 della stazione King’s Cross ma dal binario 7 della stazione di Brescia.

Il treno ha raggiunto la stazione di Pisogne (l’ultima fra quelle che si affacciano sul lago d’Iseo) passando dalla stazione di Rovato e raggiungendo il lago d’Iseo a Paratico Sarnico dopodiché, raggiunta la stazione di Iseo, ha seguito il normale tragitto costiero.

Le circa due ore (io sono sceso a Sale Marasino) che ho trascorso nel vagone anni ’30 trainato da una sbuffante locomotiva quasi centenaria sono state un vero viaggio nel passato tra sbuffi di vapore e panorami suggestivi.

Infatti, se il primo tratto Brescia-Rovato offre poco dal punto di vista paesaggistico, si recupera subito nel tratto compreso fra Rovato e Iseo con straordinarie vedute della Franciacorta e poi si comincia a godere della vista dei monti che si riflettono sulle acque del lago d’Iseo.

Itinerario alla scoperta del Lago d’Iseo

Gli itinerari a bordo del treno storico a vapore “Sebino Express” prevedono ancora due viaggi per il 2018: uno il 23 settembre con partenza da Milano direzione Paratico e uno il 30 settembre, di nuovo da Brescia a Pisogne.

Il “Sabino Express” alla stazione di Sale Marasino

Avrete la possibilità di viaggiare su originali vetture anni ’30 con i sedili in legno (il vagone su cui ho viaggiato io aveva i sedili foderati) trainati da una locomotiva a vapore classe 1922, come mi ha detto un gentile addetto di Fondazione FS, che gestisce l’iniziativa.

Per ulteriori informazioni e per prenotazioni online, vi consiglio di visitare la pagina dedicata al Sebino Express.  del sito di Fondazione FS Italiane.

 

 

Precedente Il metodo Catalanotti - Andrea Camilleri

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.